Siamo stati davvero invincibili.
Mette forse tristezza pensarci adesso
E anche se sembrano vittorie impossibili,

Nessuno può cancellare il nostro successo.
Il ricordo del mondiale Duemila Sei
E’ ancora vivido e in nostro possesso.

Non preoccuparti se bimbo sei:
Tu non rimembri o non lo hai vissuto…
Ma ben presto raccontartelo potrei.

Con il nostro spirito compiaciuto,
Andiamo ancora fieri dei nostri undici
E dei goal che l’orgoglio hanno accresciuto.

Magari fosse stato un “Veni. Vidi. Vici”,
Anche se in fondo quei cinque rigori
Sono stati davvero i più mitici.

Restava il tempo solo per gli onori:
“Scendete correndo in piazza,
Riempiamola dei nostri gran cori!”

Benedetta D’Errico